Intersessualità: tra medicina e diritto all’autodeterminazione

dott. C. Baggini

Quante volte ci capita di leggere discussioni o notizie a tematica gay e di incappare nell’acronimo LGBTI? Forse non tutti sanno che quella I finale non sta per Indecisi (come spesso si sente dire facendo riferimento a persone con un orientamento sessuale non definito, a persone bisessuali, e così via). La I dell’acronimo sta per Intersessuali.
Ma chi sono le persone intersessuali?

Continua a leggere

LGBTI: l’acronimo dell’inclusione

dott.ssa S. Salvaneschi

LGBTI è l’acronimo che si utilizza per indicare l’appartenenza di una persona alla vasta comunità Lesbica, Gay, Bisessuale, Transessuale/Transgender e Intersessuale. Prima di cominciare, faccio una breve premessa. Per il nome del nostro sito – Bussole LGBT – abbiamo scelto di non inserire la lettera “I” dopo attenta riflessione perché, nonostante le forti implicazioni sul piano psicologico e, eventualmente, dell’identità di genere, l’intersessualità è l’unica condizione riconducibile ad una primaria componente organica. Nonostante questa scelta, dal momento che in Italia si parla ancora poco di questa tematica, con una conseguente carenza di dati di ricerca in merito, ci impegniamo, come professionisti, ad approfondire il tema.

Continua a leggere