Transessualità e il percorso della comunità scientifica verso la de-patologizzazione: dove siamo oggi?

dott.ssa S. Bosatra

Attualmente la comunità scientifica non considera più la transessualità come una patologia, eppure nel DSM (Manuale Diagnostico e Statistico dei disturbi mentali) si continua a fare riferimento ad essa: perché? Per capire la posizione ufficiale dell’American Psychiatric Association (APA) è importante conoscere la storia dell’inquadramento diagnostico delle persone transessuali, ma prima ancora sono necessarie alcune premesse fondamentali per comprendere la transessualità, senza cadere in stereotipi o false credenze.

Continua a leggere

La de-patologizzazione dell’omosessualità in psicologia

dott.ssa A. G. Curti

Scopo dell’articolo è quello di ripercorrere in modo sintetico ma puntuale le vicissitudini del concetto di omosessualità. Data la vastità del tema, ho scelto di inquadrare il discorso all’interno di alcune coordinate di riferimento: nello specifico, mi sono concentrata sul periodo storico contemporaneo, quindi quello che va dall’ ‘800 ai giorni nostri, e di procedere con un taglio di tipo psichiatrico e psicologico, tra i tanti possibili.

Continua a leggere